Sinestesie

Sinestesie, il contenitore di iniziative volte a conciliare fotografia e inclusione sociale, presenta i risultati
di un laboratorio organizzato in collaborazione con l’Associazione Colibrì e condotto da Jessica Tosi.

Fotografia come mezzo d’inclusione, esperienza di un laboratorio

dal 5 al 7 maggio presso il foyer del
Teatro biblioteca Quarticciolo

 

copertinasinestesie

L’associazione Colibrì Onlus, già nota come Itaca, opera nel campo della salute mentale dal 1992.

Svolge una serie di attività tutte rivolte a persone che soffrono di disagio psichico e offre vari servizi: terapia psico-socio riabilitativa, che comprende attività espressivo creative (arteterapia), laboratorio di espressività corporea, laboratorio di yoga, psicoterapia individuale e di gruppo, terapia di coppia e della famiglia, assistenza psichiatrica. L’associazione utilizza un approccio integrato, nell’ambito del quale vari tipi di intervento vengono correlati tra loro per dare una risposta terapeutica, armonica ai diversi aspetti della personalità compromessi nel disturbo psichico. Colibrì svolge le sue attività a Roma nel quartiere di Torrevecchia.

Il lavoro esposto è il prodotto di 6 incontri della durata di un’ora e mezza ciascuno, la partecipazione a Sinestesie rappresenta quanto elaborato nella prima parte del laboratorio che continuerà nei prossimi mesi.

Il gruppo dei partecipanti al laboratorio, di volta in volta diverso, vede affiancati pazienti e operatori.

Le proposte volte all’espressività individuale e relazionale attraverso il linguaggio artistico e fotografico in particolare, prevedono stimoli tematici e legati alla parte formale-tecnica che vengono interpretati attivamente e direttamente dai partecipanti al laboratorio.

Associazione Colibrì Onlus

Dott.ssa Roberta Pistoni, Psicoterapeuta

Dott.Angelo Saua Llanes, Psichiatra

Dott.ssa Marianna Orlando, Psicoterapeuta

Jessica Tosi , conduttrice del laboratorio

Partecipanti: Roberto, Giorgio, Piergiovanni, Roberta, Marianna, Angelo, Luca, Alessandra, Veronica, Simona, Claudio

Si ringrazia Massimo Ranieri per la disponibilità e la collaborazione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *