Nella Tempesta

Mercoledì 1 Ottobre 2014 alle ore 21
Teatro Biblioteca Quarticciolo – Via Ostuni 8

Il Centro Aggregativo MaTeMù (CIES) presenta

“NELLA TEMPESTA” (da William Shakespeare)

adattamento e regia GABRIELE LINARI

 

Nella Tempesta, per conoscersi, riscoprirsi.
Nella Tempesta ci si perde, si va alla deriva, per approdare in una nuova terra dove potersi cercare.

Palco2

Dopo l’esperienza dello spettacolo Altrove (Teatro Ambra Jovinelli di Roma, 2012, spettacolo che affrontava il tema dello “spaesamento” all’inizio di un percorso di migrazione), il gruppo teatrale del Centro MaTeMù approfitta del capolavoro di Shakespeare per analizzare le conseguenze dell’approdo.

Nella nostra Tempesta i superstiti al naufragio, giunti nell’isola magica di Prospero, sono costretti a domandarsi “Chi sono?” (più che “dove” sono). Ognuno di questi “migranti” ha l’occasione per tentare una nuova vita, esplorare una nuova identità… A meno che l’isola in cui sono giunti non offra le possibilità solo sotto forma di “sogno”…

Sulla scena giovani attori, musicisti dal vivo e ballerini, tutti frequentatori del Centro Aggregativo MaTeMù (CIES), autori –
assieme al regista e agli insegnanti di musica e danza – dell’adattamento, frutto di un percorso formativo iniziato a ottobre 2013.

Con: Matteo Branchi, Francesco Leon Ernesto De Marinis, Janet Ferramo, Jaclin Gallo, Jorge Gomes Do Nascimento,
Sepehr Khalili, Salima Khan, Janette Isabel Mecchia, Cesar David Nina Santos, Carlotta Petruccioli, Sofia Sittaccio,
Fatou Sokhna, Alessandro Ziccardi, Jose Manuel Alejandro, Alessio Bernardi, Marta Bertelli, Claudio Stefano Bruno Collantes, Giacomo Crepaz, Jacopo Decicco, Eugenio Delli Carri, Christian Demonte, Lorena Demonte, Matteo Di Gennaro,
Andrea Fusacchio, Jose Huertas, Tobia Khandan, Alice Peluso, Mark Joseph Soriano, Monique Yuma, Sandra Zareptha,
Gabriele Bermello, Elisa Casentini, Simona Pezzotti, Valerio Rosata, Gabriele Bermello, Danilo Cinotti,
Alessio Marchionni, Massimiliano Mattei, Rufus Ujay Jackson, Joel Peñaherrera Vargas

Musiche originali e preparazione musicisti: Andrea Pantaleone, Cristiano Urbani, Carlo Conti

Supporto tecnico e preparazione rapper: Gianluca Panaccione – Basi rap: Christian Demonte, David Pascignian

Insegnante canto: Sarah Dietrich

Coreografie: Elisa Saiko Ciprianetti

Video e riprese: Alessandro Bernardini, Cesar David Nina Santos, Luca Tommasini

Aiuto regia: Paolo Crisi, Adriano Rossi

Luci: Flavio Tamburrini

Adattamento e regia: Gabriele Linari

www.altamaneitalia.org

Movimento, suono e musica: un’esperienza di musicoterapia attiva

Venerdì 7 Giugno 2013 ore 10:00 – 11:25

al Nuovo Cinema Palazzo, Piazza Sanniti 9/A (San Lorenzo)

Movimento, suono e musica: un’esperienza di musicoterapia attiva

L’obiettivo della Musicoterapia  è quello di instaurare con la persona  una relazione stabile attraverso il canale non verbale e l’uso del linguaggio corporeo, sonoro, musicale, al fine di far acquisire al soggetto (paziente) nuove modalità di comunicazione con sè stesso, con la propria famiglia e con il proprio contesto sociale. La relazione è il fine del processo musicoterapico.

La musicoterapia utilizza la musica non fine a sè stessa, con intenti artistici o estetici, ma sceglie o crea la musica per la sua rilevanza, per l’interesse, l’utilità, gli stimoli che offre a  “colui che si relaziona”. Nella ‘relazione’ la musica così intesa ha il potere di coinvolgere molti organi sensoriali, producendo stimolazioni visive, tattili, cinestetiche oltre che uditive, e diventa così un veicolo comunicativo di grande  valore, trasmettendo stati d’animo, liberando le emozioni e gli stati conflittuali interni. La musica dunque non crea solo benessere, ma è volta soprattutto ad un recupero, ad un miglioramento della Qualità della Vita del soggetto.

L’attività psicomotoria, i processi cognitivi ed affettivi, si snodano nello strumento musicale.

(Metodo di Musicoterapia attiva R. Benenzon)

Il laboratorio è condotto da Serena Vecciarelli.

Il laboratorio è gratuito e aperto a tutti, fino ad un numero massimo di 20 persone.
Per partecipare è necessario prenotare inviando un messaggio all’indirizzo info@anticorpi-online.it