Il vincitore della quinta edizione del festival Anticorpi …

… ve lo diciamo alla fine.

_anticorpi copertina fb 2

Perché prima di chiudere questa edizione del festival vogliamo raccontarvela e condividere con voi i sentimenti che ci avete fatto sperimentare.

Sin dalla prima serata, con lo spettacolo della compagnia Teatro Possibile, e il suo viaggio tra i ricordi. Il racconto della nascita, degli incontri tra ragazzi, delle storie d’amore. Tante storie e un filo comune, quello dell’emozione.

Fuori Contesto che, nella seconda serata, ci ha affascinato con un monologo intimista e le sue coreografie ipnotiche. Storie di donne, fragili, vulnerabili ma capaci di scelte difficili e portatrici di una forza inaspettata.

Infine, la compagnia Girasoli, ha chiuso il Festival con una sua rivisitazione dell’Amleto di Shakespeare, ripercorrendo tra visioni, sogni e audaci intuizioni, la tragedia del principe danese in uno spettacolo in equilibrio tra il comico e il grottesco.

Ma Anticorpi non è stato solo teatro, quest’anno abbiamo avuto la presentazione di due libri, “La zattera di nessuno” di Piera Principe e “Il pubblico del Teatro Sociale” a cura di Ivana Conte, e sono state occasioni per discutere con le autrici e con il pubblico sul significato del teatro, come strumento di integrazione e inclusione sociale.

E vogliamo ringraziare il pubblico che quest’anno ci ha sorpresi, per numeri e interesse. Molti di voi erano in platea a seguire tutti gli spettacoli proposti, il ché ha dato un valore particolare all’impegno dell’associazione. Speriamo che ciascuno di voi abbia portato a casa un’emozione, un momento, uno spettacolo, adesso però è il momento di dirvi quello che più degli altri ha colpito la giuria.

Il vincitore della quinta edizione del festival Anticorpi è:

La Compagnia Girasoli, con “C’è del Marcio in Danimarca”

 

con le seguenti motivazioni:

Lo spettacolo C’è del Marcio in Danimarca si distingue per una drammaturgia interessante e ben calibrata e per una regia raffinata. Il genere comico si mescola sapientemente a quello serio. Le atmosfere sono suggestive e grottesche e le musiche ben scelte.  Inoltre il lavoro sui personaggi, curato e attento, mostra anche il sotterraneo lavoro di integrazione.

 

L’associazione ringrazia la giuria, composta da Paolo Gaspari, Nino Pizza, Roberta Ortolano, Giorgia Vicenti e Suzana Zlatkovic, tutte le compagnie che hanno partecipato, le associazioni con cui abbiamo collaborato, Agita e Casa dello Spettatore, la biblioteca Quarticciolo, per averci concesso lo spazio per le presentazioni, e La casa dei Teatri e della Drammaturgia e Zetema per averci ospitato al Teatro Quarticciolo.

Speriamo di vedervi ancora con noi, e vi diamo appuntamento alla prossima edizione del festival.
Gli Anticorpi

Anticorpi 5.0

Da martedì 5 a giovedì 7 Maggio 2015
al Teatro Biblioteca Quarticciolo di Roma

Anticorpi 5.0
Festival di teatro per l’inclusione sociale

 

Anticorpi, festival di teatro per l’inclusione sociale torna anche quest’anno a Roma, dal 5 al 7 Maggio 2015, confermando il Teatro Biblioteca Quarticciolo come cornice di un evento divenuto ormai stabile nel panorama del teatro sociale a Roma.

Anche quest’anno Anticorpi riafferma il suo impegno per diffondere un’idea di arte intesa come espressione della sensibilità e dell’individualità di ognuno, come luogo di condivisione di esperienze, di emotività e di vissuti, come strumento per lavorare sul disagio e per migliorare la vita delle persone.

La quinta edizione del festival conferma l’idea che da sempre è alla base del progetto:
sostenere un lavoro artistico che sia portatore di un forte valore sociale, dando voce a gruppi e mettendo in rete persone e organizzazioni che, attraverso l’arte, promuovono l’integrazione e l’inclusione sociale

Il programma completo della manifestazione è disponibile sia nella forma di comunicato stampa che di locandina.

CS_Festival Anticorpi_TeatroBibliotecaQuarticciolo_5-7Maggio2015

Locandina web Anticorpi 5

Il pubblico del teatro sociale

Giovedì 7 Maggio 2015 alle ore 19,
presso la Biblioteca Quarticciolo, Via Castellaneta 10

Presentazione del libro Il pubblico del Teatro Sociale, a cura di Ivana Conte

Franco Angeli – Collana PUBBLICO, PROFESSIONI E LUOGHI DELLA CULTURAcopertina il pubblico del teatro sociale

Il libro traccia un percorso nei luoghi del disagio sociale, attraverso l’intreccio di molte voci, cercando di indagare anche le ragioni di chi il teatro lo sceglie da spettatore consapevole, riconoscendone la funzione di mediatore e facilitatore dell’integrazione.

Interverranno

Ivana Conte, curatrice del volume

Marco Fratoddi, giornalista e autore della postfazione

L’operatore di Teatro Sociale

Venerdì 7 Giugno 2013 ore 11:35 – 13:00

al Nuovo Cinema Palazzo

L’operatore di Teatro Sociale

Breve vademecum pratico su cosa NON fare

Negli ultimi anni le attività relative al cosiddetto “teatro sociale” si sono moltiplicate a dismisura. Se da una parte questo è positivo per l’attenzione verso “l’esterno” e le opportunità per gli utenti, dall’altra parte si verificano continuamente le proposte di “operatori” la cui competenza (magari specifica nel proprio campo teatrale, educativo o psico-medico) non è però adeguata alle esigenze dei vari gruppi di lavoro: essi infatti, nella loro profonda diversità e complessità hanno sempre bisogno di proposte confacenti le loro possibilità e obiettivi, variabili che spesso gli “operatori” improvvisati involontariamente sottovalutano.

Il breve ma intenso incontro-laboratorio proposto da Pascal La Delfa (regista, conduttore di laboratori, clown dottore, etc…) mira a centrare l’attenzione sulle attività proposte dall’operatore di teatro sociale: le competenze, la preparazione, il lavoro sul gruppo valorizzando i singoli e viceversa.

Il laboratorio si presenterà in forma esperienziale e informale: i partecipanti saranno invitati a lavorare in gruppo e poi disquisire sulle esperienze proposte dal conduttore, relativamente al tema in oggetto.

Maggiori informazioni sul sito www.teatrocivile.it

Il laboratorio è gratuito e aperto a tutti, fino ad un numero massimo di 20 persone.
Per partecipare è necessario prenotare inviando un messaggio all’indirizzo info@anticorpi-online.it